top of page

Il suo cuore

La parte sua più bella era sempre stato il cuore.

Lei lo indossava con orgoglio, come si indosserebbe al collo una pietra preziosa. Lo portava con sé, nella sua esplorazione del mondo, come fosse una bussola sempre pronta ad indicarle il giusto cammino. E da lui mai si separava.

Il suo cuore era puro, lo si leggeva bene in quel suo sguardo profondo e disarmante, con cui innocente a volte mi fissava.

Il suo cuore era grande, lei ci trovava sempre del buono in chiunque incontrasse. Io lo so bene, perchè sapeva sempre riconoscere il mio dolore, anche quando io non avevo trovato il modo o il coraggio di raccontarglielo. Vedeva le mie ferite. E senza dire niente, a volte solo guardandomi, lei le curava.

Il suo cuore era onesto, l'unico di cui lei si potesse sempre fidare. E a volte anche per me era così, perché il mio cuore non era come il suo. Il mio cuore, nel tentativo di proteggermi, alle volte mi mentiva, altre mi ingannava.

Il suo cuore era forte, sapeva il sapore del male, e proprio per questo da esso non si lasciava mai schiacciare.

Il suo cuore era coraggioso. Era il cuore più vivo che avessi mai incontrato. Un giorno mi avvolse nel suo incessante tamburellare e non mi lasciò più andare.

Il suo cuore era poetico. Lui sì, sapeva amare.


Lady Margot


-Un frammento di qualcosa più grande-

Books







댓글


bottom of page